MAESTRO/COACH. QUALE SCEGLIERE E QUALE SWING FARE. PRENDETE LEZIONE E GIUDICATE IL VOSTRO INSEGNANTE DOPO AVERLO CONOSCIUTO PERSONALMENTE.

Eccomi qui a commentare ed ampliare il post di UN ANNO fa, come tutti quelli fatti negli anni PRECEDENTI, che hanno sempre tra loro un filo di continuità.

So che è lungo e che molti non lo leggeranno, ma questo non è un problema.Sono articoli e commenti, sul mio sito.Chi li vuole leggere sa bene cosa vuole, come me.

Faccio una premessa. Quando parlo di Coach ad alto livello parlo di Coach che dettano e insegnano uno swing.Addirittura si dividono specializzandosi : COACH del gioco LUNGO ,del gioco CORTO e del PUTTER.

Per esempio sono stato a sentire il putting coach PHIL KENYON(nella foto)che e’ uno dei più bravi e vincenti al mondo a Milano, in una sua conferenza tenuta durante un meeting della mia PGAI.Lui dice tantissime cose con le quali mi trovo perfettamente concorde.E non solo di tecnica.Infatti giustamente sostiene che OGNI GIOVATORE E’ DIVERSO E SOSTIENE DI PRENDERE LEZIONE E CONOSCERE IL PROPRIO MAESTRO O COACH !

Ma tutti sappiamo molto bene, che se SCEGLI un TOP coach, quello ti farà fare quello in cui CREDE.E’ la LORO linea.Il PLAYER sa bene che QUEL COACH insegna QUELLO SWING.Ma parlo di ALTI livelli.

LEGGERETE POI COSA CERCO DI FARE IO.

Se vai dai coachs : PUGH, già coach di MOLINARI E MANASSERO (sono stato da lui a Quiet waters in Inghilterra NEL 1991 vedi foto), HARMON, FOLEY, HANEY, HARTMAN, BANNON, COOK, HEBRON, LEADBETTER, DEL RIO, FIGUERAS-DOTTI( nella foto al seminario ” COACHING INSEGNARE AD ALTO LIVELLO ” presso il Golf della Montecchia ) e mi perdonino tutti quelli che non ho nominato ( sopratutto dell’ultima generazione ), ma ho ascoltato, o di persona o tramite internet, ,sai prima quale SWING ti farà fare.

Certo, discutono, approfondiscono con il giocatore le proprie idee e adattamenti, relativi a molti fattori, ma poi impostano il “LAVORO“ da fare sulle loro IDEE. Infatti se dei primi 10 giocatori al mondo ci sono 3/4 (tanto per fare un numero), il PLAYER dovesse scegliere o cambiare il COACH a seconda di chi vince, continuerebbe a cambiarlo.Il coach guadagna una percentuale sulle vincite del giocatore.Se il giocatore non vince, il coach non guadagna, non ci possono essere tante cause o scuse .O è l’una o è l’altra parte che non va.

Per questo dico SEMPRE che non tutti siamo per tutti. Ma bisogna conoscersi prima. Non è un offesa.

E’ RISPETTO PROFESSIONALE INVECE e SOPRATUTTO NON FIDATEVI DI COSA DICE LA GENTE,RAGIONATE CON LA VOSTRA TESTA E PROVATE.

Nel mondo del Golf professionistico o ad alti livelli, il coach ha il suo MODO E IL SUO PENSARE relativamente allo SWING. Durante gli anni sono cambiati TANTI swing e TANTI coach.Ma non per questo uno e’ meno bravo, o “vecchio” rispetto a quello nuovo. Anzi! Se si è AGGIORNATO e ha continuato il percorso di STARE al passo con i TEMPI tanto meglio.Sennò e’ un problema suo.Per non parlare quanti giocatori del tour hanno iniziato con il loro Padre.Ultimo fra tutti il vincitore dell’ ultimo Master, Matsuyama. Spesso è il PLAYER che fa la fortuna del COACH.Avere un GIOCATORE TALENTUOSO è una FORTUNA per un ALLENATORE.Ma questo è’ quello che accade in TUTTI gli SPORT.

Ma TUTTI sono alla ricerca della ripetitività tecnica che porti la faccia del bastone il più possibile veloce, con i gradi di loft migliori , con una traiettoria efficace! Posizione della faccia del bastone , gradi di loft , traiettoria , spin … ! Tantissime variabili, che devono sommarsi per arrivare sommandosi ad un unico risultato, CON TUTTI I MEZZI POSSIBILI. ( UMANI E TECNOLOGICI).

La ripetitività !!

Ed è proprio qui il problema.

Tutti mi chiedono di risolvere la loro più grande difficoltà , che non è per la maggio parte tirare dritto o lungo ( nel mondo dilettantistico) ma è quello di NON ESSERE RIPETITIVI.

Di ALTERNARE BEI COLPI A BRUTTI COLPI, di fare una buca BENE e un altra NO.

Quando vi dico che cerco di ESSERE UN SARTO, è perché sono IO che mi DEVO adattare alla PERSONA che ho DAVANTI. Quindi mi prendo la RESPONSABILITÀ di scegliere quale SWING fargli fare. E lui si deve fidare di me.Se IO sbaglio lui non gioca bene.Potrebbe darsi invece, che LUI , non faccia bene quello che io gli dico di fare. Cioè non si ALLENA O PRATICA MALE. Ma questi sono i motivi. Se succede questo , ci si saluta con RISPETTO e ci si SEPARA. Senza problemi.

MA BISOGNA CONOSCERSI PRIMA, PERSONALMENTE !!

Vorrei aggiungere una cosa, che ho già scritto varie volte, e che si riferisce ai GIOVANI sopratutto. L’insegnante DEVE assolutamente adattare il gesto, l’adattamento del bastone, in funzione NON SOLO ALLA CRESCITA DELLO SWING, con il passare del tempo come per gli ADULTI, ma SOPRATUTTO per LA CONTINUA CRESCITA FISICA ( ALTEZZA, MUSCOLATURA, ATTEGGIAMENTO MENTALE, ECC) CHE E’ INSITA SOPRATUTTO NEL GIOVANE, PER OVVI MOTIVI.

Il Coach che insegna ad ALTI livelli DETTA lo swing , io mi ADATTO alle PERSONE. Ma TUTTO ciò vale se ABBIAMO del TEMPO.

Da qui nasce la mia formula “ coach & player” per dilettanti. Sennò non POSSO che fare LEZIONI DI COMPENSAZIONE.

Che hanno il loro effetto e che vanno bene per chi non ha tempo, voglia, o altre motivazioni.TUTTE GIUSTE.Dipende da TANTISSIMI fattori. Io faccio il MAESTRO DI GOLF. Faccio il COACH, unendo in me più settori.Tecnica, mente, fisico, ed adattamento dei bastoni.E per questo faccio sempre corsi di AGGIORNAMENTO in TUTTI i vari CAMPI.

Ma OVVIO che se posso lavorare con un PREPARATORE ATLETICO, un MENTAL COACH, un CLUB FITTER è MEGLIO. Vorrei poter lavorare in TEAM. Ma per la maggior parte delle volte non e’ possibile.

Con questo vi saluto, facendovi fare un ULTIMA riflessione.

Guardate questa FOTO , vedrete che ci sono 10 TOP PLAYERS( una volta erano i primi 10 , adesso saranno cambiati , ma avercene ).TUTTI e 10 hanno lo SHAFT sulla linea del AVANBRACCIO DESTRO nel FOREARM!

Ma guardate INVECE le DIFFERENZE della POSIZIONE del CORPO!! Spalle, fianchi, petto, testa, ecc ecc). Quindi TORNO All’ INIZIO.

Cercate un Maestro un coach e LAVORATE con LUI , e come dice Phillip Kenyon, CONOSCETEVI, e SOPRATUTTO NON FIDATEVI DI COSA DICE LA GENTE,RAGIONATE CON LA VOSTRA TESTA E PROVATE.

Coach Paolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...