NEXT PDA GOLF ACTIVITIES – FEBRUARY 27 TO MARCH 4.

Cari Amici, Allievi e Giocatori,

date le attuali condizioni meteorologiche e la variabilità delle stesse, le giornate da domani, martedì 27 febbraio a domenica 4 marzo saranno dedicate all’allenamento  in ogni suo  aspetto: fisico, tecnico e mentale.

Le sessioni saranno articolate in:

  • training in palestra
  • teoria in aula
  • allenamento in campo pratica per il controllo e il miglioramento del gesto atletico
  • prova finale su qualche buca per la verifica delle nozioni tecnico-tattiche impartite

 

Maestro PGAI Ambassador Paolo De Ascentiis

PDA GOLF SCHOOL: OPEN GOLF CLINIC SU 9 BUCHE E SESSIONI INDIVIDUALI DI ALLENAMENTO CON IL COACH PAOLO DE ASCENTIIS, SABATO 24 / DOMENICA 25 / LUNEDI 26 FEBBRAIO.

Cari Amici, Allievi e Giocatori.

Per questo WEEK END e per il Lunedì della prossima settimana, ho programmato tre uscite in campo di nove buche.

Sarà comunque possibile fare la lezione individuale.

Vi elenco i campi e i giorni nei quali verranno svolte le uscite in campo di nove buche:

  • SABATO 24: GOLF CLUB S.STEFANO Campagnola Emilia (RE)
  • DOMENICA 25: GOLF CLUB RESORT MATILDE DI CANOSSA (RE)
  • LUNEDI’ 26: GOLF CLUB CASTELL’ARQUATO (PC)

Per informazioni  sugli orari e per le prenotazioni siete pregati di contattarmi telefonicamente o tramite i Social a me o alla mia scuola di golf (PDA GOLF SCHOOL) collegati.

Nell’attesa di incontrarci sui LINKS , vi saluto cordialmente,

Coach Paolo De Ascentiis

 

REPORT FINALE PARMA GOLF SHOW, MAESTRO PGAI AMBASSADOR PAOLO DE ASCENTIIS

 

Si è concluso con oggi il Parma Golf Show.

La Manifestazione 2018, articolata in 3 giorni intensi e ricchi di appuntamenti, ha registrato grande affluenza degli amanti del green che hanno vissuto un’esperienza a 360°.

Un pubblico partecipe ed entusiasta ha potuto toccare con mano le ultime novità del settore: dalla scelta di nuove attrezzature e test con fitting tecnologici dedicati, alle soluzioni turistiche per una vacanza all’insegna del gioco.

Molti i principianti e i curiosi che allo stand della PGAI (The Professional Golfers’ Association of Italy) hanno avuto l’opportunità di avere gratuitamente le loro prime nozioni impartite dai Maestri presenti.

Un’occasione per dare la possibilità a tutti di conoscere e avvicinarsi al gioco del Golf, Sport che non deve essere considerato solo di élite, ma accessibile e praticabile da tutti.

Oggi è stato il turno delle attività rivolte ai più giovani.

Bambini e ragazzi delle scuole di Parma e provincia hanno animato l’ultima fase dello show.

Tra questi, 50 bambini della Scuola “O. Campanini” di Baganzola, si sono confrontati con i primi rudimenti del golf. Accompagnati dagli insegnanti e dai consulenti Giocampus, hanno potuto conoscere da vicino le tecniche del golf grazie alle lezioni, sia pratiche che teoriche,  dedicate loro.

E’ importante ricordare che il Golf è uno Sport basato su valori fondamentali per la formazione dei giovani, valori che tessono il quotidiano vivere, che contribuiscono allo sviluppo della loro personalità, che promuovono il fair-play, l’integrità, lo spirito sportivo, l’onestà.

La pratica di questo nobile Sport, portata avanti con determinazione e perseveranza, aiuta a sviluppare l’autocontrollo e la cortesia, il rispetto nei confronti dell’avversario, dell’ambiente e la disciplina.

 

Photo credits:  Alessandro Carra

PRESIDENTE PGAI ANTONELLO BOVARI @ PARMA GOLF SHOW

Domenica 18 Febbraio, nel secondo giorno di Parma Golf Show, il Presidente Antonello Bovari e la Responsabile Ufficio Stampa  Silvia Audisio hanno presenziato personalmente presso lo stand istituzionale della PGAI.

Dopo i consueti saluti ai responsabili dello spazio PGAI, il Presidente si è intrattenuto con molti addetti ed esperti del settore presenti nel Padiglione fieristico e con alcuni rappresentanti del Comitato FIG Emilia Romagna, conversando e rispondendo esaustivamente alle innumerevoli domande poste e illustrando gli appuntamenti e le iniziative in programma.

Iniziative in linea con la politica di promozione e crescita del Golf in Italia legata alla Ryder Cup 2022, che vede questa disciplina sportiva come volano che produrrà un aumento dei flussi turistici.

MAESTRO PGAI AMBASSADOR PAOLO DE ASCENTIIS, PRIMA GIORNATA PARMA GOLF SHOW

 

Si è aperta oggi la prima giornata del Parma Golf Show. Alla cerimonia di inaugurazione, la Federazione Italiana Golf, che da sempre dà il suo Patrocinio a questa iniziativa, é stata rappresentata dall’Ing. Antonio Bozzi, Vice Presidente Vicario FIG e dal Segretario Generale Maria Teresa Paparozzi. Presenti anche il direttore generale del progetto Ryder Cup Gian Paolo Montali, i consiglieri federali Alberto Treves De BonfiliCelso Lombardini e Stefano Mazzi, i presidenti dei Comitati Regionali Emilia-Romagna e Lombardia Stefano Frigeri e Carlo Borghi, il presidente della Provincia di Parma Filippo Fritelli e l’assessore alle politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna Sergio Venturi.

Il Presidente della Federgolf Franco Chimenti, che dopo tanti anni non ha potuto partecipare per la concomitanza di altri impegni istituzionali come Vice Presidente Vicario CONI, ha inviato un messaggio di benvenuto: “Il Parma Golf Show, unico Salone italiano del Golf, si ripropone come irrinunciabile punto di incontro e di riferimento per tutte le componenti golfistiche. Questa Manifestazione ha anche un significato di veicolo promozionale per la crescita del Golf in Italia nel lungo periodo che la Federazione Italiana Golf ha intrapreso verso la Ryder Cup del 2022. L’Emilia Romagna e Parma negli ultimi anni stanno raccogliendo sempre più consensi a livello internazionale grazie alle offerte turistiche di altissima qualità. Mi é doveroso ringraziare, anche  a nome del Consiglio della Federazione, la Fiera di Parma per l’impegno messo nell’allestimento di una Manifestazione così complessa e tutti coloro che con la loro professionalità hanno reso possibile la realizzazione di un evento unico e destinato ad un lungo futuro ricco di successi.”

La Manifestazione, che vede la presenza dei maggiori marchi del settore e una vasta esposizione di articoli ed attrezzature, è una tappa obbligata per tutti gli addetti e appassionati di questo nobile Sport.

Bilancio molto positivo per la grande affluenza di visitatori, molti dei quali si sono cimentati per la prima volta nel gioco del Golf, presso lo stand della PGA Italiana, con il Maestro Paolo De Ascentiis e altri colleghi.

 

 

Photo credits: Donatella Lavizzari

TALKING ABOUT: 2° MEETING ANNUALE PGA ITALIANA

Cari Amici, Allievi e Giocatori,

come annunciato in precedenza, ho voluto fare un’analisi della giornata del  2° MEETING ANNUALE della PGA ITALIANA, che si è svolta a Milano presso il Novotel il 13 febbraio 2018.

Vorrei iniziare con un ringraziamento che coinvolge Tutti, a partire dal nostro Presidente Antonello Bovari, a tutto il Consiglio, alla Direzione e alla Segreteria, all’Ufficio Stampa e Comunicazione, che mi hanno onorato con il loro riconoscimento, e a tutti i miei Colleghi, i Professionisti e/o Esperti del settore, che hanno preso parte a questa importante e qualificante evento.

Voglio condividere con tutti Voi alcuni miei pensieri e riflessioni sulla giornata e sulle  tematiche trattate.

Il Meeting è stato aperto dal nostro Presidente con il benvenuto ai partecipanti,  seguito da un momento di introduzione da parte di Francesco Gatti, responsabile degli eventi PGAI, con la presentazione del programma e lo svolgimento della stesso con i vari relatori, che si sono alternati con i loro interventi, toccando temi importanti.

  • I bambini/ragazzi
  • I progetti innovativi
  • Le nuove regole del golf 2019
  • Il Self Branding e l’Attività Promozionale

I vari argomenti sono stati discussi da Anna Diletta Daffan, Frank Harrintong, Giorgio de Pieri, Corrado Graglia, Davide Lantos, Enrica Zurviello.

Credo che le immagini mostrate durante il convegno colgano nel segno i vari punti e non necessitino di parole esplicative, come si potrà dedurre dal report fotografico in calce.

Voglio però esprimere un mio personale parere sui vari temi, in seguito all’esperienza maturata in quegli stessi settori, nelle varie fasi della mia carriera.

Per quanto riguarda i bambini e i ragazzi, sono totalmente d’accordo sulle strategie di  approccio sostenute dai miei colleghi.

Sono fortemente convinto che un Maestro debba essere innanzitutto un EDUCATORE e debba procedere attraverso differenti tecniche e modalità di insegnamento, applicabili sia ai piccini che ai più grandi, adattandole all’unicità delle persone.

Il nostro compito è quello di far sì che i bambini, tramite le giuste motivazioni e i corretti step, possano avvicinarsi al Golf,  migliorando gradatamente le proprie performance, in un’ottica di divertimento, senza tralasciare l’opportunità di perseverare e di intraprendere, con i tempi giusti, una carriera da veri campioni.

Si deve cercare di suscitare coinvolgimento, interesse, desiderio, passione.

Dobbiamo aprirci costantemente al NUOVO.

Quando torno a casa la sera, come insegnante mi pongo sempre alcune domande: “Ho dato tutto ? Sono arrivato all’obbiettivo preposto usando tutti mezzi e gli strumenti che avevo?”

Non vorrei mai avere il rimpianto di non aver dato la possibilità ad un mio allievo di acquisire gli strumenti che possano portalo ad ottenere il massimo da se stesso.

Chi propone un nuovo metodo, un’iniziativa, un progetto, deve sempre essere  ascoltato. Se ne siamo già a conoscenza  sarà un’occasione di condivisione e di incontro altrimenti sarà occasione di una nuova grande opportunità.

Noi PGAI, siamo una grande famiglia.

Se avremo la capacità di non DIMENTICARE IL PASSATO, MA PRENDERLO COME ELEMENTO FONDANTE SUL QUALE SVILUPPARE IL FUTURO, SAREMO VINCENTI.

Vorrei inoltre analizzare brevemente la parte delle “ NUOVE REGOLE DEL GOLF 2019” in quanto sono ancora in fase di stesura ed evoluzione, come detto da Davide Lantos  e Corrado Graglia, componenti del Comitato Regole della F.I.G., anche se le stanno elaborando da anni.

Sono davvero rimasto colpito dalle nuove introduzioni ed evoluzioni delle stesse.

Come affermato da Davide e Corrado, oggi siamo sempre di corsa e, di conseguenza, anche le Regole sono state adeguate a questi ritmi in modo tale da poter facilitare la velocità della partita.

Molte etichette sono state trasformate in regole e quindi ora sanzionabili.

Sono sicuro che tutto questo costituirà un passo avanti per l’incremento dei giocatori, oltre che per la semplificazione e la velocità del gioco.

Queste le mie riflessioni sul MEETING, un utile confronto per tutti. Per me lo è sempre.

Cordialmente,

Maestro PGAI

Paolo De Ascentiis.

 

MAESTRO PAOLO DE ASCENTIIS, NOMINA PGAI AMBASSADOR @ 2°MEETING PGA ITALIANA

“Voglio ringraziare il Presidente Antonello Bovari, tutto il Consiglio e la Segreteria per l’ambito premio ricevuto oggi.
L’essere stato nominato PGAI AMBASSADOR  é per me motivo non solo di orgoglio ma soprattutto di sprono per continuare a sostenere la nostra Associazione.
L’aver partecipato al Meeting e rincontrato tutti gli amici e colleghi, e l’essermi confrontato con loro, ha dato maggior rilevanza alle 
iniziative programmate dalla PGAI e da me realizzate.
Nei prossimi giorni farò un resoconto dettagliato di tutta la giornata toccando e commentando i vari temi trattati.
Ritengo ci siano molteplici aspetti che evidenziano come tutto lo Staff della PGAI sia espressione di eccellenza e professionalità capaci e credibili e che le idee e i progetti, il più possibile condivisi, saranno capaci di valorizzare sempre più il nostro amato Sport.”
Maestro Paolo De Ascentiis