Golf Psychology Coaching Certificate

E’ con grande piacere che vi rendo partecipi di un progetto di crescita e formazione professionale che sto portando a termine. E’ un corso di ” Golf Psychology Coaching ” che mira a sviluppare abilità mentali nel Giocatore.

Questo programma consente di ampliare ed accrescere con molteplici supporti, la mia parte come “Mental coach” specificatamente allo sport del Golf.

Test, quiz, discussioni, tra giocatore ed Mental coach saranno viste ed approfondite in questo corso, come ho fatto per tanti altri.

Una piccola annotazione del Dott. Brian Hemmings, docente del corso.

” I golfisti che hanno un ripetitività positiva nell’effettuazione dei colpi, seguono una serie di processi mentali che consentono loro di essere molto più costanti ed efficaci nei risultati.

Queste “strategie” di comportamento sono radicate in un insieme specifico di abilità mentali che possono essere apprese.

Acquisendo queste abilità mentali, il giocatore avrà maggiori opportunità per usufruire della sua massima performance sportiva e gli forniranno le migliori possibilità di successo. 

Negli ultimi vent’anni i ricercatori hanno fatto nuove scoperte rispetto alle prestazioni umane che uniscono i miglioramenti di risultato sullo score ,dei più famosi professionisti del golf, al miglioramento degli aspetti mentali di questo sport. 

Da queste indagini sono state “individuate le strategie mentali specifiche” che aumentano il livello di crescita .

Due miti comuni sulla psicologia del golf sono che serve solo ai golfisti “problematici” e che le abilità mentali sono importanti solo per i giocatori d’élite o ad alte prestazioni, quando in realtà l’importanza delle abilità mentali non differisce tra i golfisti di alcun livello.

Idealmente, un programma di abilità mentali dovrebbe essere pianificato, implementato e supervisionato da uno psicologo sportivo certificato/accreditato in collaborazione con il coach del giocatore. 

Tuttavia, c’è molto lavoro di qualità che può essere svolto dall’allenatore e dal giocatore indipendentemente da qualsiasi altro tipo di supporto.”

Alla fine di Luglio ,prima di trasferirmi nel mese di Agosto, come tutti gli anni, presso la mia residenza di Rapallo (GE), andrò in Inghilterra per concludere il corso, e ampliare la mia formazione ed esperienza in merito.

A tal proposito Vi proporrò durante il mio soggiorno alla fine di LUGLIO una PROPOSTA DI GOLF IN INGHILTERRA ( vedi post successivo ), e delle 18 buche con il COACH nel mese di AGOSTO(formula in campo con il Coach-info su http://www.pdagolf.it)presso i GOLF DELLA LIGURIA.

Alla fine del corso verrà rilasciato un Certificato di Coaching. Questo certificato è riconosciuto dal GB&I PGA come parte del suo programma educativo, oltre ad essere un programma approvato dai PGA europei. 

Il corso è tenuto dal Dr. Brian Hemmings.

Dr. Brian Hemmings, C. Psychol., AFBPsS, FBASES, HCPC Registered Sport & Exercise Psychologist

Brian was the lead psychologist to the England golf team for 16 years (1997-2013) delivering high performance strategies with European and World Championship winning teams and individuals at men’s, youth and junior level. During this time, he helped develop the mental skills of the best young emerging English golfers including the likes of Danny Willett, Chris Wood, Ross Fisher, Tom Lewis, Paul Waring, Eddie Pepperell, Tommy Fleetwood  and Andrew Johnston, along with many Walker Cup players  and Seniors Tour winner and amateur legend (now Seniors Tour) Gary Wolstenhome, MBE.

Brian has continued to work with many of these players into their professional careers on the various European tours. He was also the performance psychologist to the English Women’s Golf Association (1998-2001 & 2006-2010) and still works with several current LET players.  Brian is the author of the CD ‘In the Zone: Simple Mental Skills to Improve Your Golf’ and three books, including the best-seller ‘Mental Toughness for Golf: The Minds of Winners’.  He has presented extensively within the UK to golfers, coaches and students, and at PGA National Conferences in Great Britain, Holland, Germany and Denmark.  Brian’s profile has also seen him present in Australia, USA, China, South Korea, Hong Kong, India and widely in mainland European countries.  He has also worked for the PGAs of Europe as a development consultant on the R&A ‘Working for Golf’ worldwide programme.  As well as hosting four successful UK golf psychology conferences since 2002, Brian regularly runs UK Masterclasses in Golf Psychology for psychologists and golf coaches.

Brian has a wealth of experience in other sports, having worked with championship winning individuals and teams in professional cricket, 12 medallists in Olympic and Commonwealth Games boxing, and podium winners in single seat motor racing including Formula 3, GP2 & Formula 1. Whilst golf consultancy takes up most of his time, Brian is still actively working in professional cricket.

Brian gained his PhD in sport psychology from the University of Southampton in 1998; and has trained and mentored many golf psychology practitioners over the last decade. He is also trained in hypnosis and bereavement counselling. In 2010 he was awarded a Fellowship by the British Association of Sport and Exercise Sciences in recognition of ‘esteemed personal achievement, skills, knowledge and service to BASES and the sport and exercise science community’.

PDA GOLF SCHOOL. Ripresi tutti i programmi, le varie attività e le sessioni di allenamento.

Oggi, dopo le Festività, sono riprese a tutti gli effetti le attività della PDA GOLF SCHOOL. Tutti i vari programmi sono ripartiti e sono anche riprese le lezioni individuali.

Con l’augurio che sia un anno pieno di soddisfazioni golfistiche il Maestro professionista Pgai Ambassador Advanced classe “AA” coach Paolo De Ascentiis, rimane a Vostra disposizione, per qualsiasi informazione riguardanti tutte le attività della PDA GOLF SCHOOL, e da oggi lo potrete trovare presso i Links per tutte le varie tipologie di Lezione.

PDA GOLF SCHOOL

Intervista “India Golf Cup”

Carissimi amici golfisti

ho il piacere di inoltrarvi l’intervista che mi ha rivolto Adriano Manzoni, Responsabile Marketing e Comunicazione, del Circuito India Golf Cup durante un nostro incontro presso il Golf Club Castell’Arquato.

India Golf Cup è un circuito nato ben 17 anni fa dall’intuizione di Gianmario Sbranchella, Vice Presidente Esecutivo della Camera di Commercio Indiana per l’Italia, che ha voluto utilizzare questo nostro bellissimo sport come veicolo comunicativo e d’incontro tra varie entità produttive e culturali italiane ma non solo.

Paolo De Ascentiis

La troverete a pag 4/5 del redazionale.

PDA GOLF SCHOOL 2020. PROGETTI, ATTIVITA’ E LOCATION.

Cari Giocatori, Allievi, Player e Lettori.

In questo inizio d’anno la PDA GOLF SCHOOL del Maestro PGAI AMBASSADOR ADVANCED classe “AA” ha aggiunto  alcune location, decisione dovuta ai continui spostamenti e alle molte richieste  ricevute.

Il settore del Golf è in continuo progress e il trend positivo sarà ulteriormente rafforzato dalla prossima ‘ROAD TO ROME’  RYDER CUP 2022.

Ci sono stati cambiamenti importanti nelle regole di questo sport.

La variazione dell’HCP darà modo alla maggior parte dei giocatori di prendere un handicap, per far giocare insieme golfisti di tutti i livelli in condizioni di parità di gioco.

Per saperne di più:

Nuovo handicap golf: dal 2020 niente virgola con il sistema mondiale WHS

Tutto questo ha portato ad una maggiore richiesta di lezioni.

Sono state dunque previste  nuove  formule per erogare attività di insegnamento, sempre di eccellenza.

L’esperienza maturata in questo settore  dall’Ambassador Paolo De Ascentiis si concretizza in un’ampia offerta di servizi:

EVENTI GOLFISTICI AZIENDALI

SVILUPPO DI PRODOTTI E SERVIZI PER GOLF CLUB

CONSULENZA PER LA PROGETTAZIONE DI NUOVI IMPIANTI.

MARKETING PER AZIENDE, GOLF CLUB E RESORT.

 

Qui di seguito alcune soluzioni proposte PDA GOLF SCHOOL:

Oltre alla sede storica di Rapallo e al GOLF SANTO STEFANO di Campagnola Emilia (RE), il Maestro sarà presente in altre location:

– GOLF CLUB CASTELL’ARQUATO (PC)

– MY GOLF (PC)

– GOLF CLUB ARGENTA (FE)

 

Cordialmente,

Donatella Lavizzari

COMUNICAZIONE-PROGETTI – UFFICIO STAMPA

 PDA Golf School

 

 

PDA GOLF SCHOOL “ORANGE FRIDAY”

Cari Golfisti, Amici e Lettori, 

nella ricorrenza delle festività di HALLOWEEN, la PDA GOLF SCHOOL presenta la formula 

“ORANGE FRIDAY”

Per la giornata di VENERDÌ 1 NOVEMBRE, il Maestro PGAI Ambassador Paolo De Ascentiis proporrà un’ INTERESSANTE INIZIATIVA:

TUTTE LE ORE DI LEZIONE CHE SARANNO EFFETTUATE AVRANNO LO STESSO COSTO  DELLA MEZZ’0RA.

1 ORA DI LEZIONE (SESSIONE INDIVIDUALE)  SPECIAL PRICE: 30 EURO.

LE ORE DI LEZIONE SARANNO DISPONIBILI DALLE 14 ALLE 17.

Con la speranza di avervi fatto cosa gradita , vi salutiamo augurandovi un buon

“HALLOWEEN”

 

unnamed

PDA GOLF SCHOOL. LOCATION E ATTIVITA’ 2019.

Cari Amici, Allievi e Player,

come annunciato  nei post e nelle mail precedenti, continua la mia presenza presso le location della PDA GOLF SCHOOL, per proseguire, approfittando del periodo invernale, ad apportare tutte quelle modifiche che possono indurre ad un miglioramento del gesto tecnico.

Continuano inoltre le Golf Clinic in Campo Pratica e le Open Golf Clinic in campo su 9 buche.

Visto il periodo invernale, ho deciso di allargare le varie possibilità di usufruire delle uscite in campo su 9/18 buche anche su altri campi:

  • GOLF CLUB RAPALLO(GE)
  • GOLF CLUB CHERVO'(BS)
  • GOLF CLUB ARGENTA(FE)
  • GOLF CLUB VERONA(VR)

Oltre a questi,la PDA GOLF SCHOOL offre la possibilità di provare i meravigliosi e consueti percorsi dei Golf, ormai da anni frequentati, con la presenza del Coach Paolo De Ascentiis.

  • GOLF CLUB S.STEFANO(RE)
  • GOLF CLUB CASTELL’ARQUATO( PC)
  • GOLF CLUB MATILDE DI CANOSSA(RE)

Sempre presente l’iniziativa relativa a chi non avesse ancora provato a giocare a golf con la formula “START SIMPLE” della PDA GOLF SCHOOL.

Nell’attesa di incontrarvi sui Links, Vi saluto cordialmente, ricordandovi sempre di contattarmi telefonicamente o tramite i social a me o alla PDA Golf School collegati, per avere tutte le info , e/o conoscere i giorni e gli orari delle lezioni in campo pratica, delle Golf Clinic, e delle uscite in campo a 9 buche.

Vi ricordo le altre due nuove LOCATION della PDA Golf School, che troverete nei post precedenti:

  • GOLF CLUB ARGENTA (FE) “vedi post”
  • MY GOLF PIACENZA(PC) “vedi post”

e della sempre presente iniziativa, COACH/PLAYER:

Infatti n seguito al crescente numero di giocatori che hanno aderito con contratto annuale, alla FORMULA COACH/PLAYER con il Maestro Paolo De Ascentiis, sono state introdotte altre proposte per tutti coloro che  desiderano essere seguiti  per periodi più brevi (CONTRATTI 6 MESI/3 MESI/ 1 MESE).

Questi NUOVI CONTRATTI includono 4 ore settimanali di lezioni in Campo Pratica (Green Fee e palline comprese), con una uscita in Campo di 9 buche,  per la gestione della GARA (STRATEGIA e COLPI SPECIALI) e una parte relativa al MENTAL COACH ING applicata sia sul PUTTER sia in CAMPO per raggiungere il massimo del controllo. Come usare il corpo (respirazione, postura, grounding e movimento) e cosa pensare (prima del colpo, durante il colpo, dopo averlo effettuato e prima del colpo successivo).

Un PROGRAMMA COMPLETO e al TOP come quello riservato ai TOURNAMENT PLAYER,  rivisitato e corretto per  dilettanti, con modalità semplificate ad hoc.

Per  NEOFITI e ONE DIGIT. Un’occasione per essere seguiti ad ogni livello con un’ottica professionistica anche nell’ambito dilettantistico, con l’OBBIETTIVO di MASSIMA PERFORMANCE SPORTIVA alla fine del percorso scelto.

Il tutto ad un costo contenuto, comprensivo di tutti gli strumenti tecnologici e didattici utilizzati dai PRO.

ALL INCLUSIVE:

  • 4 ORE DI LEZIONI ALLA SETTIMANA
  • GREEN FEE E PALLINE CAMPO PRATICA COMPRESE
  • UN’USCITA IN CAMPO DI 9 BUCHE
  • SESSIONI DI MENTAL COACHING IN CAMPO
  • TECNOLOGIA E DIDATTICA APPLICATA

relativa alla possibilità di effettuare 1/3/6/12 Mesi l’anno.

Maestro Pgai Ambassador

Paolo De Ascentiis

Coach & Player. Ieri Golf Club Folgaria con Francesca.

Cari Allievi, Players e amici golfisti.

Ieri approfittando del fatto di andare a controllare che tutto fosse concordato e condiviso al meglio (con gli hotels, il golf club, la ristorazione, le zone del campo pratica e della nuova zona di pitch & put ,relativamente alle due GOLF CLINIC VACANZE & GOLF della PDA GOLF SHOOL che dirigerò presso il GOLF CLUB FOLGARIA, diretto dall’amico Direttore Daniele Binda il 15/16/17 e 22/23/24 Luglio), ho fatto un uscita in campo dalle 15,30 alle 19.30, per fare 18 buche di sessione di allenamento sul percorso, con Francesca Vassallo una dei miei Players che hanno scelto e seguono il programma ” Coach & Player ” che potrete trovare sul sito istituzionale della mia PDA GOLF SCHOOL http://www.pdagolf.it .

Con Francesca abbiamo iniziato il nostro percorso ( tra il covid e varie altre problematiche, trasferimenti etc etc,) da circa un anno e due mesi.

In questo periodo abbiamo rivisitato tutto. Dal Grip che aveva la prima volta, che vi postero e al cambiamento fatto, all’allineamento, all’address , e alla routine in campo pratica e sul percorso.

Dopo un anno di lavoro, perchè mancando le basi faceva fatica a trovare ripetitività, solo adesso Francesca va in campo con una visione TOTALMENTE diversa e con altri FOCUS.

I risultati si vedono, non a parole perchè stanno a zero, ma nel gioco e quindi nello score .

Ieri prima volta al Folgaria 31 punti, con buoni colpi e altri meno, in un campo non semplice per le serie pendenze sia sul percorso sia sui greens ,(tantissimi colpi sullo short games e sui putters.)

Questa uscita insieme unita ad altre che negli ultimi mesi abbiamo fatto insieme, in altri campi, quali il Golf S. Stefano (RE), il Chervò (BS), il Golf della Montecchia (PD), uniti alle prime gare che Francesca ha incominciato a fare, su mio input, hanno portato alla luce, i punti dove dover ancora lavorare.

Ma ora con una consapevolezza tutta diversa.

Lo swing incomincia ad essere ” ripetitivo” il campo incomincia ad essere ” letto” e quindi giocato con strategia con il colpo per il colpo successivo, cosi la lettura dei greens e la gestione dei colpi e dello “score”.

A voi, letto così, potrà sembrare poca cosa, ma se vi dico che ancora ADESSO il nostro problema più grande che spesso per stanchezza( fisica e/o mentale ) riaffiora, è il GRIP ( intendendo nella parola grip (aderenza) anche una pressione , che gli consenta di il ” tenere” il bastone con le mani, ma non facendo contrarre per la tensione, braccia e corpo), vi potete rendere conto quale sia l’importanza di IMPOSTARE BENE LE PERSONE CHE SI AVVICINANO AL GOLF.

Senza fondamentali non si va avanti molto. E questo non è lo spirito del programma ” Coach & Player ” dove si vuole fare sport agonistico, ovviamente ognuno finalizzato al proprio obiettivo, riferito anche all’età e alle condizioni fisiche e mentali, che ciò comporta.

Ma se questo viene visto ed analizzato prima insieme, nulla vieta di ottenere il massimo da se stessi.

Chi sceglie questo programma, ha questo come obiettivo, e sa bene che ci vuole tempo e tanta tanta pazienza e pratica.

Senno ci sono altre mille possibilità offerte dalla mia scuola. Fra le tante ” GOLF START SIMPLE ” sempre su http://www.pdagolf.it. Come coach, dico sempre mi adatto alla persona e a quello che LUI vuole dal golf.

Le persone spesso mi dicono : ” sa Paolo che mi avevano detto che lei pretende tanto e che vuole che si pratichi e che ci si impegni tanto, e che ha un carattere difficile ?” invece conoscendola , non è cosi !!

Io sorrido… e dico grazie per aver provato di persona e non sul SENTITO DIRE . Come sempre vi dico ci sarebbe da scrivere altro che una ” saga” sulle dicerie, ma ,perchè soffermarsi sul nulla.Basta provare:-).

Mi sembrava doveroso per tutte quelle persone che mi seguono e con le quali ho un bellissimo rapporto professionale, ma ancora di più UMANO, ringraziandole ancora una volta ,scrivendolo.

Ritornando a Francesca, Lei veniva da molto lontano, adesso si è avvicinata di parecchio, ma sempre due ore ci separano, come con tanti dei miei Players. Ma questo non vieta, di incontrarci al Golf. S Stefano (RE) dove ho la sede, per mettere in pratica il tutto, per poi riportarlo sui Link.

Sono molto contento di Lei. Si impegna, ci sentiamo spesso telefonicamente con messaggi, video e correzioni degli stessi e rinviati, con moduli e stampati, insomma con tutte quei necessari supporti, tecnici, fisici, mentali, e tecnologici che richiedono un serio e costante approfondimento da parte mia sulla parte tecnica, su quella da Mental Golf Coach, e su quella della Preparazione Atletica finalizzata al golf.

Francesca sta piano piano entrando in quella dimensione di “agonismo e sport” che fin dal primo giorno mi ha chiesto.

Son molto fiero di Lei, come di tutti i miei Player, allievi e giocatori. Ogniuno per la propria parte. Agonismo, sport, divertimento, relax.

Prima di postarvi alcune foro della giornata con Francesca, vi ricordo che Venerdì 8/9/10 si svolgerà una GOLF CLINIC AL GOLF S.STEFANO, e che di ritorno dall’Inghilterra e dal mio soggiorno presso la mia residenza di Rapallo (GE) nel mese di Agosto, dove se volete, chiamandomi potremo fare delle buche insieme nel Golf di Rapallo, organizzerò nelle prime due settimane di settembre, oltre alle consuete lezioni e sessioni di allenamento, presso il G.S.Stefano (RE), altre due golf clinic.

Con questo vi saluto e vi auguro una felice e serena estate,

Coach Paolo De Ascentiis

PDA GOLF SCHOOL:SONO INIZIATE LE INIZIATIVE SUMMER 2022

Cari amici golfisti. Quest’anno la mia PDA GOLF SCHOOL organizza per l’estate 2022 alcune iniziative golfistiche , relativamente ai periodi di LUGLIO e AGOSTO.

Durante il periodo di LUGLIO, parallelamente alle normali lezioni e/o sessioni di allenamento COACH & PLAYER ( info su http://www.pdagolf.it) verranno organizzate delle GOLF CLINIC presso il GOLF CLUB S.STEFANO (RE), presso il GOLF CLUB FOLGARIA (TN) e una trasferta golfistica in INGHILTERRA, organizzata da ” I Viaggi di Seve” ( già pubblicata ) durante uno “stage” conclusivo relativamente all’acquisizione dell’attestato “GOLF PSYCHOLOGY COACHING CERTIFICATE” (già pubblicato).

Ad AGOSTO, invece come tutti gli anni, durante la permanenza presso la mia residenza a Rapallo (GE), verranno organizzate SU RICHIESTA delle 18 BUCHE CON IL COACH ( info su http://www.pdagolf.it ) presso i GOLF CLUB LIGURI.

PARTICOLARI AGEVOLAZIONI sono state dedicate ai miei abituali allievi e soci di Golf Club, ai quali ho già fatto pervenire con messaggi o email tali “PLUS”.

Per tutte le altre info, inviare una mail a : deascentiisp@gmail.com o chiamare direttamente al mio mobile +39 3391213241.

Coach Paolo De Ascentiis

Tommy Fleetwood Academy:Golf,Vacanze,Giovani.Soggiorno in Inghilterra.Coach Paolo.

Spesso mi viene chiesto dove poter portare o mandare i giovani in Inghilterra in vacanza per apprendere l’inglese e imparare a giocare a golf.

Andrò in Inghilterra alla fine di luglio per completare un corso di mental golf coaching come sapete, e colgierò l’occasione per andare a trovare Norman il Direttore della Tommy’s Academy con cui ci scriviamo ogni tanto, e che mi ha gentilmente invitato se dovessi andare in Inghilterra a passare da loro.

Quindi, se potete , dal momento che so come lavorano nello staff dell’Accademia del Head Coach Norman vi consiglio vivamente di portarli lì. Vi pubblico la locandina e uno dei nostri contatti.

Coach Paolo

PHIL KENION, puttin coach: Vision founder e putting template. Applicazione nelle sessioni di allenamento e Golf Clinic. Coach Paolo De Ascentiis.

Cari Allievi, Players e amici Golfisti. Ultimamente mi sono arrivate le ultime attrezzature ideate da Phil Kenion. Phil Kenyon è l’allenatore dei migliori golfisti del mondo. Classificato come uno dei primi 100 allenatori al mondo da Golf Digest. Phil ha allenato i migliori golfisti del mondo per quasi due decenni, con la sua lista di clienti che include 10 vincitori del Major, 22 giocatori della Ryder Cup e 43 vincitori del Tour.

Durante il mio soggiorno in Inghilterra a Luglio e Agosto, andrò alla sua Academy, per salutarlo. L’Academy di Kenion Phil è a:

Phil Kenyon Putting Academy
Formby Hall,
Southport Old Rd,
Liverpool,
L37 0AB

VISION FOUNDER E PUTTING TEMPLATE

Visio Putting nasce da un’idea del PGA Master Golf Professional e Specialist Putting Coach, Phil Kenyon. Rappresenta il marchio per la famiglia di ausili per la formazione che sono stati sviluppati utilizzando l’esperienza, le intuizioni e le esperienze di Phil.

Phil Kenyon è un allenatore di putting di fama mondiale che ha lavorato con molti dei principali professionisti, dilettanti, squadre e organizzazioni del golf. Gli studenti del passato e del presente includono Rory Mc Ilroy, Henrik Stenson, Justin Rose, Gary Woodland, Francesco Molinari, Brooks Koepka, Louis Oosthuizen, Tommy Fleetwood, Mathew Fitzpatrick, Lee Westwood, Martin Kaymer, Thomas Bjorn (capitano della Ryder Cup del Team Europeo 2018), Darren Clarke (capitano della Ryder Cup della squadra europea 2016), tra molti altri.

Phil Kenyon Putting ha studi situati sia a Southport che a Greater Manchester nel Regno Unito e a Sea Island Georgia negli Stati Uniti. Putting Solutions offre un’esperienza di coaching completa utilizzando la tecnologia e la metodologia di coaching più recenti.

Ho cercato quindi le idee, e i prodotti innovativi che potessero migliorare e semplificare, con ausili tecnologici, ma pratici il giocatore, e molto adattabili e trasportabili per me. Gia ne usavo una parte , ma adesso ho fatto arrivare delle ulteriori attrezzature che vi mostro in foto e che saranno utilizzate nelle prossime lezioni e golf clinic sul putter.

Un caro saluto,

Coach Paolo De Ascentiis

PDA GOLF SCHOOL. Nuovo sito, loghi, palline logate, polo, ambassador, brand ambassador, advisor, sponsor.

Cari amici golfisti, la Pda Golf School, dal 1 di Luglio, vedrà porre in atto alcune trasformazioni, sia legate all’aspetto del web ( siti, domini, email etc etc) sia legate al brand della stessa a partire dalle divise con la quale verranno date le lezioni, è potranno essere indossate.

L’orgoglio di essere un Ambassador della mia PGA Italiana.

Il piacere di essere un Advisor della Wilson Staff.

La partnership in qualità di Consulente Tecnico Sportivo di “Italy Golf Cup”.

La preferenza come agenzia organizzatrice dei ” I Viaggi di Seve” e il relativo Brand Ambassador .

La collaborazione con ” PRD Grafica ” per la stampa e la fornitura di materiale.

Le varie ” Sponsorizzazioni ” già in essere , e che partiranno.

Hanno fatto si di dare una svolta anche alla grafica e alla gestione dell’immagine.

Con questo vi saluto e vi do appuntamento sui nostri amati Links.

PDA GOLF SCHOOL

Failure is not the opposite of success.It is part of success.

Esattamente!!

Cerchiamo di non vedere gli errori come un fallimento. Cerchiamo di vederli come una crescita . L’ errore fa parte integrante dell’ apprendimento .

Cerchiamo di essere come i bambini, che sbagliando imparano. Non colpevolizziamoci sempre se facciamo un errore, non diamo troppo peso al colpo sbagliato, o a una gara fatta male.

Cerchiamo di NON GIUDICARCI SEMPRE.

Cerchiamo di non perdere lo SPIRITO LUDICO del GIOCO.

Avremo molte più soddisfazioni e successi. Facciamo un passo avanti, basta con “ cosa ho fatto di sbagliato? E adesso ? E dare sempre giudizi negativi su ogni colpo sbagliato.

Impariamo dagli errori, ma non facciamoci condizionare.

Spegniamo ogni tanto il cervello da “ GRANDI” e torniamo bambini.

Buon Golf a tutti. Coach Paolo De Ascentiis.

Eleonora, aspettando il piazzamento finale! Lo sport, palestra di vita. Come intendo io lo SPORT e cosa voglio passare ai giovani.

Tra le 42 ammesse in gara, ieri è arrivata 21 ma. Eleonora per ME, suo coach, ha già VINTO! Dopo la prova campo fatta insieme Venerdì mattina, l’avevo vista molto concentrata ,e anche se con un mal di schiena pazzesco (non mi piace accampare scuse , e in questo caso ancora meno) si era ottimamente comportata.

Il Leoncino si gioca sul LORDO. Non c’e’ il netto.Oggi non lo so, ma conosco bene le gare e sarà impossibile sul lordo, ma già esserci è tanto per mille motivi.E aver giocato al Golf Club Venezia per la prima volta (PAR 72- Course Rating 74,7) 89 ( giocando 21 di Hcp) nel primo giorno, è veramente tanta roba. Oggi 97. Emozione, prima gara importante, dolore, ma tanta tanta esperienza. Solo così si cresce e si diventa forti. Bisogna sempre vedere il contesto delle cose. E vedere le cosa da ogni punto di vista. Io sono ORGOGLIOSO, anche se arrivasse ultima. non ha importanza l’oggi. Bisogna superare se stessi e le mille difficoltà, INSITE IN QUESTO SPORT !!

Eleonora ha iniziato due anni fa! Esattamente il 2 Giugno del 2020.( potete vedere i post). Mi ricordo ancora la sua prima lezione.

Ha già vinto con la sua determinazione, voglia, impegno, costanza.

Solo NOI sappiano i sacrifici e quanto abbiamo dovuto ” impegnarci insieme”. Eleonora è un talento e io la seguo dalla PRIMA LEZIONE, nel 2 giugno del 2020, cercando di esaltarne le doti e accompagnandola sopratutto mentalmente e caratterialmente.

Eleonora ha fatto innumerevoli lezioni ed è stata ” formata” da me, passo dopo passo, anno dopo anno.E’ tutto scritto e documentato qui.E un giorno farà vedere di cosa è capace, anche nel Golf, perchè in altri sport già eccelle.

Eleonora sta aspettando di sapere come si piazzerà. Ma questo non è importante.Per adesso è 16 ma.

Ci siamo parlati e scritti, cose che rimarranno tra coach e Player. Ma io so bene quanto sia difficile, con un dolore pazzesco alla schiena (non commento il perchè) e con il “giudizio” di tanti.

Io amo i giovani e mi piace educare tramite lo sport alla vita. Eleonora con il suo talento, ma sopratutto con la sua personalità, sta dando lezioni a molti.

Io vi dico solo che sono CONTENTO di lei, come ragazza, per come pensa e per come sta ” vedendo e giocando ” lo sport del Golf.

Ancora una volta sono FELICE per LEI a prescindere e comunque vada.

Oggi parlando con Lei, ho avuto una delle tante grandi soddisfazioni che mi porto nel cuore dai giovani, come credo Lei.

Quello che doveva fare l’ha già fatto, non deve dimostrare nulla a nessuno. L’ha già dimostrato a Lei.

VINCERE NON E’ SORPASSARE GLI ALTRI… E’ SUPERARE SE STESSI.

Coach Paolo

Il tempo.

Sapete che non scrivo mai cose personali. Da sempre uso tutti i vari canali ( social, blog, riviste, televisioni, etc ), per parlare esclusivamente della mia professione e passione. Ma questa volta si sono inevitabilmente “mischiate” e non posso non portarle avanti insieme, anche se per poche righe, per poi ritornare sullo SPORT e quindi sul GOLF.

Due giorni fa, sono arrivato a casa a Rapallo, come sempre faccio appena posso, per stare vicino a mio padre che vista l’età, 91anni ,ringrazio il cielo che sia ancora con me, per controllare che tutto: degenza, casa, controlli, visite, cure, spostamenti sia sempre fatto al meglio, e che lui, sia accontentato in tutte le sue volontà, e andando verso casa sono passato davanti al Golf di Rapallo, dove sono nato golfisticamente. Sono entrato senza salutare nessuno ( me ne scuso) e passeggiando sull’argine del Boate, ho lasciato la mente” vagare” su TUTTO il mio MONDO del GOLF, inteso come dilettantistico, sia professionistico. Infatti non ho iniziato lì la mia carriera professionistica.

Esterno questo mia riflessone quindi, non per avere un vostro commento in merito a questa situazione (in quanto tutti facciamo lo stesso e di più, per i nostri cari), ma per portare io a Voi, amici golfisti, un mio pensiero sportivo, relativo a tante domande che ultimamente mi vengono fatte, sul golf di una volta e quello di adesso.

Non è la prima volta che leggo, sui vari social, blog, o su articoli di riviste di settore, di quello che era il golf, le gare, le regole, i premi, l’hcp, e l’atteggiamento sportivo di una volta. Leggo di persone che hanno vissuto quelle cose in quegli anni e i vari post e commenti. Le conosco tutte bene, e con tantissimi di loro ho condiviso ed vissuto e parlato di tutto ciò, anche negli anni precedenti. Non riuscirei adesso farne i nomi, sono tanti, e molti non ci sono più ahimè. Molti erano miei amici, coetanei, degli anni 50/60/70 , e tanti altri mi hanno accompagnato nei miei primi passi nel mondo del golf, ma mai mi sono espresso scrivendo il mio pensiero, e neanche lo farò oggi. Voglio solo raccontare ciò che ho ” vissuto” in tutti questi diversi anni di golf. Che cosa voglio intendere, che chi non ha vissuto certi anni di quel “mondo” del golf, non può davvero rendersi conto di cosa fosse.

Non che oggi non sia corretto e giusto cosi , anzi credo sia normale, doveroso, e al passo con i tempi. Non si può rimanere legati al passato. Questo invece deve servire per creare le basi di un nuovo futuro. Certo bisogna però avere ben chiare le idee di dove si vuol andare.

Questo non è un rammarico o una nostalgia, solo un ricordo che ho vissuto in maniera forte, ieri, forse, perchè anche per me gli anni incominciano ad essere tanti e tante persone a me care non ci sono più al Golf di Rapallo, come in tanti altri golf italiani.

Io sono nato nel 1961, e ho cominciato agli inizi degli anni 70 a giocare. Fate presto a fare il conto da quanto gioco a golf. Ho iniziato nel 1989 la mia carriera di professionista. I premi erano in argento, le gare rigorosamente rispettate e senza preferenze, il rispetto delle regole e l’etichetta basilari, i rapporti con i maestri totalmente di alto livello interpersonale, i rapporti con tutte le figure che ruotavano attorno al golf, inteso come circolo, erano di totale gerarchia e piramidali ,e tutto veniva semplicemente, ma rigorosamente rispettato.

Quando sono passato al professionismo, Il mio book delle lezioni era sempre pieno 365 giorni l’anno, con gli “stessi” allievi, nessuno diciamo così “insegnava” in campo pratica se non il professionista, e tutto quello che accadeva nel circolo ,veniva concertato prima, tra tutte le componenti del golf. Tutto il resto non voglio neanche minimamente accennarlo, perchè dovrei scrivere un libro, come tantissimi di quelli che ho menzionato prima, e di quelli che hanno vissuto quei periodi, ma non credo lo farò mai, e non credo neanche gli altri. Troppo interiore e personale questo “mondo”.

Dopo aver ottenuto il diploma di aspirante assistente di classe D alla fine degli anni 80, ho girato due anni nei circoli più importanti ad ascoltare i maestri che allora avevano fama nazionale, chiedendo loro, se potevo assistere alle loro lezioni, per carpire e imparare i loro “segreti”, che poi segreti non erano, ma ore e ore di serio e duro lavoro.

Mai nessuno si è nascosto o sottratto. Tutti sono sempre stati prodighi di consigli e con molti di loro ho fatto all’inizio della mia carriera, delle golf clinic , a volta senza percepire nulla, pur di stargli vicino e cogliere anche una ” parola” che potesse aiutarmi. Poi sono andato in Inghilterra, Irlanda, Scozia per capire e comprendere tutto quello che poteva arricchirmi professionalmente. Anche qui i nomi si sprecherebbero.

Tornando a noi, non biasimo certo il il golf di oggi. E’ frutto dell’evoluzione e della tecnica e dell’impresa che giustamente ne è scaturita. Da qui Il doveroso marketing. Sul quale sempre mi aggiorno, per essere anch’io al passo con i tempi. L’evolversi e il cambiamento di tutto il golf è nato dal poco tempo che ci è rimasto.

Tutto ormai è inesorabilmente veloce , non abbiamo più tempo, e quindi tutto ha incominciato a correre e i tempi non sono più quelli di una volta, così le gare, i premi, l’insegnamento, la tecnica e le regole.

Tutto per fare in fretta, perchè il tempo è poco! Come in TUTTO nella vita. SPORT e LAVORO nei vari settori.

Quindi lungi da me avere rimpianti o fare un effimera morale.

Però consentitemi di dire solo che il Golf ” The spirit of the game” rimane e rimarrà per sempre indelebile nella mia memoria, non solo fatta di ricordi, foto, premi, ma sopratutto di PERSONE.

Nelle foto sotto, vedrete alcuni momenti di tante mie passioni e sport, e vedrete la mia prima racchetta da tennis, la mia prima piccozza da bambino, le mie prime coppe, i miei ricordi, il mio primo campione italiano under 14 fatto a Croara( mio primo circolo da professionista) nei primi anni di insegnamento, e tante piccole altre cose di SPORT e di PERSONE.

Poi sono passati gli anni, i golf dove sono stato, e tutto è cambiato. In meglio in peggio? Non lo so.

So solo che come allora , metto la stessa passione e rispetto per tutto quello che per me rappresenta il mio golf. Per me un Presidente è ancora un Presidente, come un Maestro è un Maestro , come un Direttore, un Segretario, un Green Keeper, un Kaddy Master, come un Operaio del Campo, come il Responsabile degli Spogliatoi, Come il Gestore del Ristorante, come insomma tutte le altre figure e personaggi che ruotano attorno al mondo golf.

Non sempre vengo ripagato con la stessa moneta, ma non è un problema.Come dico io, fa parte dell’arredamento.

Ma io lo continuo a ” vivere” il golf come allora. Il mio unico obbiettivo, è fare quello che tutti mi hanno insegnato. Rispettare gli altri, rispettare le persone.

Da tutto ciò arriva la mia passione ed amore per lo sport e per la disciplina, per il rispetto, e il comportamento che vorrei ritrovare in ogni dove, nel golf di oggi.

Maestro,

Paolo De Ascentiis

IL MIO PAPA’