RIPRESA ATTIVITA’ SPORTIVA GOLFISTICA

Una probabile ripresa di alcune attività sportive al 4 maggio, é questa la prospettiva annunciata dal vice Ministro della Salute Pierpaolo Sileri, in una recente conferenza stampa :Il calcio può ripartire a porte chiuse; golf, F1 e nuoto i primi che potranno riaprire.

Le attività sportive che si possono praticare mantenendo una considerevole distanza tra i giocatori saranno quindi consentite dopo il lockdown richiesto dalla pandemia in atto.

Ogni allentamento delle misure di restrizione dovrà però  essere fatto con grande responsabilità e con le precauzioni dovute, nel rispetto delle regole. 

Conseguenza diretta di questo ragionamento è che tra i primi impianti a riaprire saranno i campi da golf: spazi ampi, distanza garantita dallo swing e nessun assembramento di persone sui green.

La Federgolf nella newsletter del mese di Aprile evidenzia la lettera del Presidente federale Franco Chimenti  ed  altre notizie riguardanti il golf mondiale, il tesseramento e l’emergenza Covid19.
(Nella foto della sezione tesseramento il PGAI Ambassador Maestro Doppia A Paolo De Ascentiis mentre insegna lo swing all’influencer Matteo Altieri durante il 75 Open d’Italia. Video a fine articolo).

 

Per quanto concerne le norme di sicurezza da applicare per riprendere a giocare, le questioni più tecniche sono rimandate alle Federazioni di riferimento che avranno un proprio decalogo.

Specifica Pierpaolo Sileri: ‘Il 4 maggio è la data di apertura prevista, ma avremo bisogno di adottare delle misure di sicurezza come la distanza sociale e le mascherine. Lo sport individuale si potrà praticare anche a livello amatoriale, ma non più di 40 minuti“.

Il Ministro per lo Sport Vincenzo Spadafora ha infatti dichiarato: ‘Vi prego di voler attivare le Federazioni e gli altri soggetti del sistema sportivo affinché la ripresa degli allenamenti e delle attività avvenga, presumibilmente dal 4 maggio, nel più rigoroso rispetto delle prescrizioni di sicurezza che saranno individuate d’intesa con le autorità sanitarie e gli organismi scientifici.

Da un comunicato ANSA del 14 Aprile, oltre ad un rimborso della quota di affiliazione già versata per l’anno 2020 a favore di tutti i circoli e delle associazioni aggregate alla Federgolf, ci sarà infatti un vademecum per tesserati e addetti ai lavori da rispettare alla riapertura degli impianti sportivi. Queste le decisioni scaturite dopo il consiglio federale del 9 aprile scorso dalla FIG e comunicate con una lettera, dal presidente Franco Chimenti che già aveva ricevuto il benestare dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per la manutenzione dei percorsi di gioco e delle relative aree verdi.

Per restare in contatto con tutti i circoli e i tesserati, per dare chiarimenti o informazioni é stata istituita una mail dedicata:

emergenzacovid19@federgolf.it 

Rimaniamo in attesa del Decreto con le regole per la fase 2, quella dal 4 maggio, per i vari adeguamenti.

 

Donatella Lavizzari

COMUNICAZIONE – PROGETTI – UFFICIO STAMPA

PDA Golf School

 

 

VIP PLAYING GOLF FOR THE FIRST TIME @ 75° OPEN D’ITALIA

 

In occasione del 75° Open d’Italia, sono stati tanti i volti noti dello spettacolo, dello sport, della musica che hanno animato l’evento a Soiano del Garda:

Attori TV, Cinema, Musica e Spettacolo:

Claudio Amendola, Giulia Bevilacqua, Giorgia Wurth, Mia Benedetta, Ana Laura Ribas, Alessandro Cattelan e Ludovica Sauer, Carola ed Emilio Insolera, Ladyvette, Stefano Sala, Audio2, Marco Morandi, Apple Jacks, Tony Esposito, Alice Rachele Arlanch, Elettra Mallaby e Federico Gardenghi.

Sport:

Mara Romero Borella, Sara Cardin, Borja Valero, Irene Curtoni e Davide Simoncelli.

Web Influencer:

Pietro Civera, Mariano Di Vaio, Matteo Altieri, Lucia Peraldo Matton, Antonella e Giovanni Petrigliano, Manuel Otgianu, Alessio Belluschi

 

Molti di loro si sono avvicinati a questa nobile disciplina, provando a giocare per la prima volta con il Maestro Paolo De Ascentiis.

Una bellissima esperienza che é stata riassunta in un filmato realizzato grazie alla cortesia di Infront Sports & Media, Official Advisor della FIG.

 

Arrivederci al prossimo Open e agli eventi “Road To Romeverso la Ryder Cup del 2022.

 

 

 

Donatella Lavizzari

COMUNICAZIONE – PROGETTI – UFFICIO STAMPA

PDA Golf School

REPORT 75° OPEN D’ITALIA

È terminato domenica 3 giugno il 75° Open d’Italia 2018, torneo dello European Tour e delle Rolex Series in corso al Gardagolf Country Club di Soiano del Lago.

Thorbjørn Olesen si aggiudica il suo 5° European Tour, conquistando per la prima volta un trofeo della Rolex Series e diventando il giocatore danese più titolato nella storia dello European Tour.

Tante le emozioni regalate dai campioni in gara per questo 75° Open che ha visto gli azzurri protagonisti di performance d’eccellenza.

Al secondo posto si piazza un grandissimo Francesco Molinari che ha riempito d’orgoglio il pubblico italiano fino all’ultimo, in uno spettacolare duello con Olesen, confermandosi ai livelli del BMW PGA Championship.

Molte le Autorità presenti alla cerimonia di premiazione tra cui: Franco Chimenti, vice Presidente vicario CONI e presidente Federazione Italiana Golf; Gian Paolo Montali, Direttore Generale Progetto Ryder Cup 2022; Alessandro Rogato, Presidente Comitato Organizzatore Open d’Italia e Direttore Tecnico Squadre Nazionali FIG; Barbara Zonchello, Direttore Comitato organizzatore Open d’Italia; Gianpaolo Marini, Amministratore Delegato Rolex Italia; Martina Cambiaghi, Assessore allo Sport e Giovani Regione Lombardia; Orlando Tradati, Presidente Gardagolf CC; David Williams, Tournament Director e Riccardo Pisa, Consigliere onorario della Federazione Italiana Golf.

Il Presidente Franco Chimenti ha dichiarato: “… Abbiamo vissuto dei giorni straordinari con un giro finale esaltante. Olesen ha giocato da campione e ha vinto con merito mentre il nostro Francesco Molinari ha sfiorato un’impresa storica. Grandi prestazioni anche di Matteo Manassero e di Lorenzo Gagli. Il golf italiano continua il suo cammino di crescita e voglio confermare ancora una volta che la Ryder Cup si disputerà nel 2022 a Roma sul percorso del Marco Simone Golf & Country Club”.

Sono state giornate esaltanti con una presenza di 34.000 spettatori nel corso del torneo.

L’Open ha senza dubbio offerto un grande spettacolo. Un evento declinato a 360°, non solo fatto di birdie in campo, con una serie di eventi molto apprezzati dal pubblico ed un Villaggio commerciale ricchissimo, un’area Golf Superabili e un’area Family Open dove i più piccoli hanno potuto giocare a Golf con lo staff PGAI.

Nella Lounge PGAI, l’iniziativa “Prova il golf” ha attirato moltissimi appassionati e neofiti.

Il Maestro PGAI Ambassador Paolo De Ascentiis ha avuto il piacere ed onore di far provare questo nobile ed affascinante Sport a molti dei VIP presenti.

Qui di seguito alcuni filmati ed un report fotografico.

L’influencer Manuel Otgianu

 

L’influencer Matteo Altieri

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Il giovanissimo DJ Federico Gardenghi a “Prova il Golf” alla Lounge PGAI con il Maestro De Ascentiis

http://www.ansa.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

La campionessa Irene Curtoni

 

Il Maestro Paolo De Ascentiis con il PresidentePGAI Antonello Bovari

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Donatella Lavizzari

COMUNICAZIONE – PROGETTI – UFFICIO STAMPA

PDA Golf School

GOLF’S NEXT PRODIGY: BABY JAMES GOLFER – MAESTRO PAOLO DE ASCENTIIS@EXPO SPORT E SALUTE 2017, 16 NOVEMBRE, OFFICINE GRANDI RIPARAZIONI TORINO

Si chiama James Everett Grimes ed é soprannominato Baby James.

Abita in Louisiana, ha sei anni e gioca a Golf da quando aveva 15 mesi. Sua madre è la sua insegnante a casa e il suo caddy sul campo da golf.

Intervistato dal reporter Wild Bill Wood, Baby James dice: “Il mio swing nasce dall’aver fiducia in me stesso. Il mio pensiero è costantemente rivolto al Golf. Non abbandonerò mai questo Sport, non vi rinuncerò e questo è il mio obiettivo: non rinunciare mai”.

Alla domanda “Che tipo di ragazzino sei tu?”, Baby James risponde: “Mi piace  la sfida e se qualcuno mi dirà di fermarmi, andrò via e non mi fermerò”.

Baby James è un esempio di talento, di passione e di grande determinazione.

E’ un esempio di tenacia, di abilità di identificare un obiettivo ed inseguirlo, di capacità di tener duro, con impegno e abitudine alla fatica.

Questo è il migliore augurio che si possa fare ai giovani: avere tenacia, metodo e  coerenza, sapendo che occorre seminare per raccogliere.

Perché solo la costanza dei comportamenti produce i risultati migliori.

Il talento non basta: occorre tenacia.

Di questo, di tecnica e tanto altro parlerà il Maestro Paolo De Ascentiis all’Expo Sport e Salute, giovedì 16 Novembre, dalle 9 alle 14, alle Officine Grandi Riparazioni – Corso Castelfidardo 22  Torino.